CONDIVIDI:

Quello dei Big Data è uno dei grandi temi dell’attualità: i dati solo una nuova forma di merce, e tutti noi partecipiamo più o meno consapevolmente di questo fitto scambio quando usiamo internet. I grandi colossi del tech sono aziende private che però tendono ad accumulare un capitale di informazioni enorme, e lo fanno in maniera non del tutto trasparente: si potrebbe dire che ci conoscono meglio di quanto non faccia lo Stato.

La questione, quindi, ha una dimensione politica schiacciante, e ormai impossibile da ignorare. Negli USA quest’anno abbiamo assistito alla storica indagine che ha messo sotto la lente “The Four”, i grandi quattro del tech: Facebook, Google, Amazon e Apple. E il risultato è stato una sonora bocciatura delle loro politiche.

Prima ancora di poter intervenire per limitarne le libertà, però, occorre capire esattamente come queste realtà dispongono dei nostri dati. Per questo, sempre negli Stati Uniti, la FTC (Federal Trade Commission) ha ordinato ad Amazon, Facebook (incluso Whatsapp), Twitter, Youtube, Discord, Reddit, Snapchat e ByteDance (ovvero il nome dietro al controverso TikTok) di spiegare dettagliatamente le modalità con cui utilizzano i dati personali degli utenti.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE