CONDIVIDI:

28 aziende che lavorano nel settore della mobilità elettrica tra cui Tesla, Lucid Motors, Rivian, ABB, Enel X e Uber, hanno deciso di creare una nuova organizzazione internazionale chiamata ZETA, cioè “Zero Emission Transportation Association”. L’obiettivo di questa nuova organizzazione è quello di lavorare per l’accelerazione della diffusione delle auto elettriche a 360 gradi (mezzi pesanti inclusi) e fare in modo che in America dal 2030 siano commercializzati solamente veicoli a batteria.

Insomma, si vorrebbe puntare ad uno scenario simile a quello appena annunciato nel Regno Unito dove dal 2030 non si potranno più vendere auto endotermiche (le ibride dal 2035). Come primo passo, ZETA suggerisce 5 politiche da adottare nei prossimi anni per stimolare la vendita di veicoli elettrici e per creare un ambiente favorevole alla diffusione di tali mezzi di trasporto.

  • Incentivi per l’acquisto di auto elettriche
  • Stabilire dei limiti per le emissioni inquinanti per spingere verso la piena elettrificazione entro il 2030
  • Forti investimenti per le infrastrutture per la ricarica dei veicoli a batteria
  • Spingere sulla crescita economica interna stimolando tutta la filiera legata ai veicoli elettrici che porterebbe alla creazione di nuovi posti di lavoro
  • Investimenti nella ricerca e nello sviluppo con una maggiore collaborazione tra le aziende

Un progetto complesso ed ambizioso che potrebbe avere dei risvolti molto interessanti già nel breve termine con l’inizio del Governo Biden. Il presidente eletto, infatti, ha già presentato un piano che ricalca molte delle proposte di ZETA, come creare 1 milione di posti di lavoro all’interno dell’industria automobilistica americana e realizzare una più ampia e capillare infrastruttura per la ricarica. A guidare la nuova organizzazione Joe Britton che ha dichiarato:


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE