CONDIVIDI:

La funzionalità Timeline di Windows 10 inizierà a “perdere pezzi” il prossimo luglio: non funzionerà più la sincronizzazione della cronologia per gli account privati. L’hanno notato i colleghi di Windows Latest in una pagina del supporto ufficiale. Microsoft aveva già annunciato lo scorso mese che il funzionamento di Timeline sarebbe stato limitato alla macchina locale, e non più a tutti i dispositivi associati allo stesso account; più in generale, tuttavia, il suo futuro è incerto.

Timeline è stato introdotto con Windows 10 April 2018 Update: si tratta di una versione avanzata del multitasking che “ricorda” documenti e applicazioni aperti in passato, e ne facilita il recupero e la riapertura anche dopo molto tempo. Detta molto semplice con un esempio: immaginate la cronologia di navigazione del browser, solo applicata ad app e documenti sul computer invece che alle pagine Web. La sincronizzazione multi-dispositivo, appunto, è stata pensata per facilitare la continuità di lavoro tra un dispositivo e l’altro. Particolarmente utile, in quest’ottica, l’integrazione su mobile grazie a Microsoft Launcher per Android.

Timeline è stata una delle ultime grandi novità introdotte nell’era Terry Myerson, ed è lecito ipotizzare che non abbia avuto il successo preventivato tra gli utenti. Microsoft Launcher ha rimosso, senza troppe fanfare, il supporto a Timeline già da qualche mese ormai, ma è troppo presto per dichiararne la fine a tutti gli effetti: la sincronizzazione delle attività rimarrà funzionante per gli account Azure ActiveDirectory, per esempio, e come abbiamo detto la funzione continua a essere disponibile per le attività sul proprio computer locale. Nel mondo consumer, Microsoft suggerisce di affidare la sincronizzazione a prodotti software come Edge, Office e OneDrive.


Il migliori Smartphone Apple? Apple iPhone 12, in offerta oggi da Non Solo Notebook a 695 euro oppure da ePrice a 752 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Di admin