CONDIVIDI:

Lanciato in India lo scorso settembre come risposta a TikTok, YouTube Shorts ha rapidamente ottenuto il successo sperato e ora il servizio è pronto a superare la fase di test per sbarcare nel primo mercato occidentale: gli Stati Uniti.

Il debutto avverrà nel corso del mese di marzo attraverso un primo programma beta, il cui accesso verrà gradualmente esteso ad un sempre maggior numero di content creator. Lo scopo è infatti quello di portare Shorts nelle mani di più creator possibili, al fine di evitare di lasciare ulteriore spazio a TikTok. Nel corso della fase di test in India, il team di Shorts ha visto triplicarsi il numero di canali che hanno utilizzato la funzione da dicembre ad oggi e i contenuti prodotti in questo modo ricevono oltre 3,5 miliardi di visualizzazioni complessive al giorno.

Assieme allo sbarco di Shorts negli Stati Uniti sono state annunciate anche altre novità in arrivo nei prossimi tempi dedicate alla versione tradizionale di YouTube, come la possibilità per gli utenti di acquistare un’animazione per effettuare l’applauso in un video (il creator riceverà una piccola quota sul ricavo generato dalla vendita dell’applauso), una nuova funzionalità shopping che permetterà di taggare prodotti nei video e renderli acquistabili in maniera diretta, maggiori strumenti di controllo per gli utenti che impatteranno sulle modalità di fruizione dei video (non è chiaro cosa e come), nuovi controlli parentali per YouTube Kids e la creazione automatica dei capitoli nei video.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Di admin