CONDIVIDI:

I TV Panasonic HX700 sono in distribuzione in Europa e anche in Italia. Questa serie presenta una caratteristica unica all’interno della gamma del produttore nipponico: la Smart TV è basata su Android TV e non su My Home Screen, il sistema operativo derivato da Firefox OS. Sulla serie, annunciata a settembre, sono ora disponibili alcune informazioni aggiuntive. I pannelli sono LCD Ultra HD di tipo VA con frequenza di aggiornamento fissata a 50 / 60 Hz.

I tagli disponibili sono TX-43HX700E (43″), TX-50HX700E (50″), TX-55HX700E (55″) e TX-65HX700E (65″). La retroilluminazione è la medesima per tutti: parliamo in questo caso di LED Edge. Panasonic dichiara che l’elaborazione del moto è affidata al Real-Light Motion Rate (RMR) 1000 Hz. È poi presente il 4K Colour Engine, un processore video deputato ad ottimizzare la resa dei colori.

L’elevata gamma dinamica è supportata nei formati HDR10, HLG e Dolby Vision. Manca HDR10+, presente su altri prodotti della gamma 2020 come ad esempio le serie HX940, HX900 e HX810. La spiegazione, come per la presenza di Android TV in luogo di My Home Screen, è quasi sicuramente legata al fatto che la serie HX700 dovrebbe essere realizzata da terzi per conto di Panasonic (nello specifico sembra che il produttore sia la turca Vestel).


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE