CONDIVIDI:

Unicredit, BNL, BMP e SanPaolo: addio improvvisamente al conto corrente Tecnoandroid

Unicredit, BNL, BMP e SanPaolo: addio improvvisamente al conto corrente

Il conto corrente è uno strumento tecnico bancario che sta a rappresentare solitamente quel deposito di denaro effettuato da parte del possessore del conto (anche detto correntista) all’interno dell’istituto di credito, e che permette di usare la moneta bancaria, il denaro elettronico ed altri strumenti finanziari. Tali strumenti vengono utilizzati più o meno in tutto il mondo anche grazie alla semplicità nell’aprirne uno. Basta infatti scaricare sul proprio smartphone l’applicazione della banca scelta tra Unicredit, BNL, BMP e SanPaolo. Anche questi però presentano dei difetti in quanto ultimamente tendono ad effettuare delle chiusure anticipate. Scopriamo nel dettaglio a cosa ci riferiamo.

Unicredit, BNL, BMP e SanPaolo: il cambio di regola sulla chiusura dei conti anticipati

Le banche dapprima (solo in casi del tutto eccezionali), potevano chiudere in anticipo i conti correnti dei cittadini italiani senza alcun preavviso. Secondo il nuovo Disegno di Legge però le cose sono cambiate, e se prima tutto ciò era regolarizzato, ad oggi vi è stato un mutamento.

Di fatto, fino a qualche settimana fa, prima di chiudere un conto bancario ci si doveva assicurare al 100% dell’inattività del conto o comunque di un’altra causa valida per poter chiudere il rapporto bancario con il cliente. Come già accennato però, ora le banche muteranno modo di agire. Quella precedentemente citata non non sarà più considerata come una motivazione valida per la chiusura anticipata di un conto corrente. Si pensa che anche gli strumenti di pagamento, come carte di credito/debito o prepagate prenderanno la stessa piega. Ciò accadrà anche nel caso in cui il suddetto non dovesse essere utilizzato per diversi mesi.

Unicredit, BNL, BMP e SanPaolo: addio improvvisamente al conto corrente Tecnoandroid