CONDIVIDI:

Volvo non ha mai nascosto le sue grandi ambizioni nel settore delle auto elettriche. I piani per l’elettrificazione prevedono che entro il 2025 il 50% delle vendite riguarderà veicoli elettrici. La restante parte sarà composta da modelli Plug-in. Per raggiungere questi obiettivi è necessario però che il costruttore inizi a produrre direttamente alcune componenti per la realizzazione dei veicoli a batteria come fa già oggi per i modelli endotermici.

Volvo, proprio al riguardo, ha appena annunciato un investimento di 700 milioni di corone svedesi pari a circa 68 milioni di euro per realizzare una linea di produzione interna completa per i motori elettrici entro la metà del decennio presso lo stabilimento di Skovde, in Svezia. Questo sito è di proprietà del costruttore dal lontano 1927 e sino ad ora si è occupato di produrre i motori per i modelli endotermici.

Questa novità fa parte del più ampio piano di Volvo di voler progettare e sviluppare internamente propulsori per i veicoli elettrici. Inizialmente, all’interno della fabbrica di Skovde si assembleranno solamente le nuove unità. In un secondo momento, il costruttore punta a concentrare in questo impianto l’intero processo di realizzazione dei motori elettrici. Le attività di produzione dei motori endotermici saranno poi spostate a una consociata di Volvo, la Powertrain Engineering Sweden (PES), che è destinata a confluire nelle attività di produzione dei propulsori di Geely.


Le massime prestazioni al miglior prezzo? Realme X50 Pro è in offerta oggi su a 558 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE