CONDIVIDI:

La piattaforma M1 lanciata quest’anno ha segnato l’inizio del percorso che, in futuro, consentirà ad Apple di tagliare definitivamente i ponti con Intel per quanto riguarda la fornitura di processori destinati ai Mac, ma i progetti della casa di Cupertino vanno oltre e puntano a ridurre anche la dipendenza da Qualcomm su fronte dei modem degli iPhone.

Che Apple stesse pianificando lo sviluppo in proprio dei modem dei suoi futuri smartphone è una notizia che circola da diversi mesi, e che è stata avvalorata dall’acquisizione della divisione modem (smartphone) di Intel, ma ora Bloomberg fornisce dettagli più consistenti sul nuovo progetto di Apple. Secondo la fonte lo sviluppo del primo modem Apple ha preso effettivamente il via quest’anno: la notizia è emersa nell’ambito di una riunione alla quale hanno preso parte ieri alcuni dipendenti e Johny Srouji, VP senior della divisione tecnologie hardware. Il dirigente ha confermato:

Quest’anno, abbiamo dato il via allo sviluppo del nostro primo modem cellulare che consentirà un’altra transizione strategica fondamentale. Investimenti strategici a lungo termine come questi rappresentano una aspetto essenziale per i nostri prodotti e per avere un ricco programma di tecnologie innovative per il nostro futuro


Le massime prestazioni al miglior prezzo? Realme X50 Pro è in offerta oggi su a 558 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE