CONDIVIDI:

Alla fine il tanto atteso test di volo ad alta quota è arrivato, Starship ha raggiunto 12,5 km di altezza per poi ritornare a Terra, il finale è di quelli col botto e nonostante la missione possa sembra apparentemente fallita, SpaceX afferma di aver centrato diversi obiettivi e si ritiene soddisfatta.

Starship SN5 è decollata dalla struttura di SpaceX a Boca Chica, in Texas, alle 23:45 secondo il nostro fuso orario. Durante la fase di salita due dei suoi 3 motori raptor si sono spenti, seguiti poco dopo anche dall’ultimo. L’altitudine prefissata è stata raggiunta ma i problemi sono cominciati durante la fase di rallentamento.

Starship ha continuato il ritorno a Terra a peso morto cadendo orizzontalmente per buona parte del tempo, ma attenzione, non si è trattato di un comportamento anomalo e risultava ampiamente previsto. Ed è qui che è entrata in gioco la manovra chiamata Belly-flop, quella che viene utilizzata per consentire il riposizionamento in verticale del razzo. Per metterla in opera si è tentata, con successo, la riaccensione dei motori che in collaborazione con il sistema di alette RCS, ha riportato la Starship al corretto orientamento per la fase di rientro.


Il TOP di gamma più piccolo di Apple? Apple iPhone SE, in offerta oggi da Mobzilla.it a 435 euro oppure da Euronics a 499 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE