CONDIVIDI:

Daimler investirà 70 miliardi di euro sino a 2025 in ricerca e sviluppo, stabilimenti e macchinari. Buona parte delle risorse saranno utilizzate per il piano di elettrificazione che sta portando avanti Mercedes e che è stato, quindi, confermato. Inoltre, è stato deciso di creare un fondo di 1 miliardo di euro per lo sviluppo di nuove tecnologie e la salvaguardia dell’occupazione durante la fase di transizione energetica nei siti tedeschi.

ELECTRIC FIRST

Relativamente al piano di sviluppo che Mercedes aveva già presentato poco tempo fa, si ricorda che poggerà su veicoli elettrici su piattaforme dedicate e sullo sviluppo di software per auto proprietari. Fondamentali per questo piano saranno la piattaforma EVA (Electric Vehicle Architecture) per vetture di segmenti superiori e la piattaforma MMA (Mercedes-Benz Modular Architecture), progettata, invece, per auto compatte e di medie dimensioni.

Nell’ambito del piano di elettrificazione chiamato “Electric First“, nel 2021 debutteranno i modelli EQA, EQS e EQS AMG, mentre all’inizio del 2022 sono attese la EQB e la EQE. In particolare, la nuova ammiraglia elettrica EQS poggerà sulla piattaforma EVA e potrà contare su di un’autonomia di 700 Km. Dal 2025 arriveranno poi i modelli elettrici basati sulla piattaforma MMA. La prossima generazione di motori elettrici sarà sviluppata internamente. Inoltre, il marchio tedesco sta lavorando con diversi importanti partner per far evolvere la tecnologia delle batterie.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE