CONDIVIDI:

Con il lancio dei nuovi iPhone 12 (incluse le versioni mini, Pro e Pro Max) Apple ha modificato in maniera sostanziale le confezioni di tutti gli iPhone in commercio (quindi anche i modelli degli scorsi anni ancora a listino), andando a rimuovere il caricatore e le cuffie dalla dotazione di vendita.

Le motivazioni di questa scelta – a dire dell’azienda di Cupertino – riguardano la volontà di ridurre l’impatto ambientale dei suoi smartphone, eliminando degli accessori che, in alcuni casi, potrebbero essere ridondanti per chi già possiede uno dei suoi dispositivi. In attesa di capire quale sarà il reale effetto della scelta adoperata da Cupertino (a conti fatti non dovrebbe cambiare poi così tanto), sembra che l’associazione dei consumatori brasiliani si sia già mossa per invertire il percorso intrapreso da Apple, costringendo l’azienda a riportare il caricatore nella confezione.

Al termine dell’indagine svolta dall’associazione governativa Procon-SP, infatti, è emerso che il caricatore deve essere considerato come un elemento essenziale per l’uso del prodotto e che la rimozione dalla confezione rappresenta una violazione del Codice di Difesa del Consumatore brasiliano.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE