CONDIVIDI:

Contatori modificati: alcuni italiani non pagano le bollette Tecnoandroid

contatori

Molti in Italia non hanno intenzione di pagare le tasse. Infatti, si ingegnano nei modi più disparati possibili per trovare delle alternative al pagamento obbligato di alcune utenze. Una di queste alternative, ovviamente illegali, è la truffa dei contatori modificati. Questa sta dilagando in tutta Italia, e non vuole di certo fermarsi.

Il metodo più utilizzato da tutti questi malfattori è la truffa del magnete. La truffa del magnete consiste nel posizionamento di un grosso magnete di fianco o sopra al contatore. In questo modo, il contatore rallenterà o, addirittura, bloccherà i suoi giri. Ovviamente, i consumi che arriveranno sulla bolletta saranno nettamente minori a quelli che dovrebbero esserci. Scopriamo di seguito maggiori dettagli a riguardo.

 

 

Contatori modificati: non è affatto conveniente rubare energia elettrica

Come detto prima, queste manovre sono illegali e la Polizia sta intensificando le loro ricerche per trovare i vari truffatori. Molti di questi sono più esperti e cercano di manipolare gli apparati di misurazione tramite software, ma comunque vengono beccati. Tant’è che proprio recentemente a Roma, un’operazione congiunta delle Forze dell’Ordine ha fatto sì che ci fossero numerosi arresti.

Inoltre, non solo un possibile guaio proveniente dal punto di vista penale, ma anche un risarcimento alla società a cui si è rubata energia: Enel, di fatto, ha tutto il diritto di inviare una Denuncia Civile. Infine, andando più nel dettaglio per quanto riguarda il punto di vista penale, la reclusione è dai 6 mesi ai 3 anni e c’è una multa da 103 fino a 1032 euro. Insomma, da qualsiasi punto di vista la vedi, è facile che si finisce in galera.

Contatori modificati: alcuni italiani non pagano le bollette Tecnoandroid