CONDIVIDI:

Sì, la vicenda è sempre quella, esplosa ormai tre anni fa, passata alla storia come batterygate, e che continua ad avere strascichi ancora oggi: Apple avrebbe limitato tramite aggiornamento le prestazioni degli iPhone la cui batteria aveva superato una certa soglia. Tutto è cominciato con gli aggiornamenti ad iOS 10.2.1 e 11.2.0, che di fatto introducevano un sistema di throttling volto a ridurre la frequenza del processore in modo da impedire spegnimenti improvvisi, specie nei picchi si sforzo. Questa è la versione di Apple, che però è stata ricusata un po’ ovunque, e sono arrivate le ingiunzioni a risarcire i consumatori in USA e in Europa per mancata trasparenza.

L’organizzazione a tutela degli interessi dei consumatori europei, ovvero Euroconsumers, ha già intentato una causa contro Cupertino in Belgio e in Spagna, e altre due sono già pianificate per Portogallo e Italia. Secondo quanto riporta il Financial Times, la richiesta è quella di un risarcimento che va dai 29 agli 89 euro per utente (negli USA è stato fissato a 25 dollari), e riguarda circa tre milioni di modelli tra iPhone 6, 7 e SE venduti tra il 2014 e il 2020 nelle nazioni interessate. Considerando i precedenti, largamente sfavorevoli ad Apple, esiste la possibilità concreta che anche questa richiesta venga accolta. Insomma, è difficile programmare l’obsolescenza per questa sequela di class-action.

Cupertino, come noto, in reazione alle polemiche che si scatenarono tre anni fa ha rapidamente aggiustato la rotta, chiedendo pubblicamente scusa, introducendo per gli utenti la possibilità di disabilitare la funzione di limitazione, e abbassando i prezzi di sostituzione della batteria per i prodotti fuori garanzia. Vi ricordiamo che proprio lunedì vi abbiamo parlato di un’altra multa, decisamente più leggera (10 milioni di euro), che Apple dovrà pagare in seguito alla denuncia dell’antritust italiano per pubblicità ingannevole circa la resistenza all’acqua di alcuni modelli di iPhone.


Il top di Huawei al miglior prezzo? Huawei P30 Pro, in offerta oggi da emarevolution.it a 458 euro oppure da ePrice a 527 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE