CONDIVIDI:

Dopo il successo dei processori desktop Ryzen 5000 annunciati ad ottobre, AMD si prepara a portare l’architettura Zen 3 anche sul segmento mobile e in particolare sui notebook ad alte prestazioni con le APU serie Ryzen 5000U e Ryzen 5000H: le prime destinate ai portatili a basso consumo, le seconde invece per i notebook gaming che, tra le altre cose, saranno utilizzate anche in coppia con le prossime GPU GeForce RTX 3000 mobile (ne abbiamo parlato QUI).

Se i modelli Ryzen 5000U AMD utilizzeranno sia Core Zen 2 e Zen 3 (Lucienne e Cezanne), la serie 5000H invece dovrebbe adottare solo l’architettura Cezanne (Zen 3), tra questi il primo a fare la sua apparizione su Geekbench è il Ryzen 7 5800H, sostanzialmente la versione più potente del Ryzen 7 5800U avvistato sul database la scorsa settimana.

AMD Ryzen 7 5800H è un octa-core con supporto SMT (16 thread), viene rilevato con una frequenza di 3,2 GHz ma, molto probabilmente, non si tratta della frequenza definitiva del chip, accreditato invece di un Boost clock di almeno 4,2 GHz (al pari di un Ryzen 7 4800H); a differenza del suo predecessore, il nuovo Ryzen 7 5800H è dotato di ben 16MB di Cache L3 (il doppio di 4800H), mentre il chip grafico integrato Radeon Vega potrebbe essere proposto con una frequenza di clock leggermente più spinta.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE