CONDIVIDI:

Avete sempre sognato di giocare a Gran Turismo su Xbox? O a God Of War, o qualsiasi altra esclusiva della console nipponica? Beh, da oggi il miraggio inizia ad acquisire solidità… Se ci si accontenta della PS2 e si possiede una delle console di ultimissima generazione. Un gruppo di intraprendenti smanettoni sta lavorando per eseguire il famoso emulatore RetroArch proprio su Xbox Series X e Xbox Series S.

Installare il software non è nemmeno troppo complicato, ma si basa su escamotage che non è chiaro quanto a lungo saranno tollerati da Microsoft. Inizialmente bisognava attivare la modalità sviluppatore della console, pagando 20 dollari a Microsoft, per poi connettersi a internet via browser e installare i file UWA di RetroArch. Oltre alla limitazione del costo, c’era l’impossibilità di eseguire giochi più grandi di 2 GB. Ora si è trovata un’altra strada: si è caricata una copia di RetroArch sul Microsoft Store e la si è resa privata. Agli utenti interessati basta richiedere un invito, lo sviluppatore accetta ed è possibile eseguire il download dell’app completa (e senza limitazioni alle dimensioni dei giochi) inserendo un semplice codice.

RetroArch è in grado di emulare un gran numero di vecchie piattaforme (GameCube incluso, per esempio), ma PS2 è particolarmente interessante, per ovvi motivi. Fa riflettere il fatto che PS5 sia retrocompatibile solo con la maggioranza dei giochi PS4, con possibilità dichiarata ufficialmente che in alcuni casi ci siano errori o bug. RetroArch dimostra al di là del ragionevole dubbio ciò che, a ben vedere, era facile intuire da tutti: la capacità teorica c’è, manca la volontà. Del resto anche la compatibilità ufficiale con i giochi per X360 e l’Xbox originale è possibile grazie a un emulatore, sviluppato internamente da Microsoft.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE