CONDIVIDI:

Il governo francese sta preparando un’iniziativa per spingere i grandi colossi del settore tech a comportarsi in modo più etico e responsabile su certi temi oggetto di grande discussione e controversia, tra cui:

  • Tasse. Impegno a pagare tributi in ogni mercato in cui si è presenti, e proporzionati al fatturato di quel settore (vale la pena ricordare che proprio in questi giorni la Francia sta iniziando a mettere in atto la propria versione della Web Tax).
  • Moderazione dei contenuti. Impegno a rimuovere efficacemente dalle piattaforme online contenuti che incitano all’odio, terroristici, di abusi di minorenni e di violenza estrema.
  • Privacy. Gestione più trasparente dei dati personali degli utenti.
  • Ecologia. Guida della rivoluzione green, diffusione delle rinnovabili sia per l’edilizia sia per i trasporti.

Queste sono solo indicazioni a grandi linee dei temi che tratterà il programma, chiamato Tech For Good; domani dovremmo avere tutti i dettagli più precisi. Sappiamo già ora che è un’iniziativa a cui il presidente Macron lavora da almeno un paio d’anni, da quando aveva indetto il primo summit omonimo a Parigi (la foto in apertura proviene da quell’occasione; sappiamo che l’adesione non sarà legalmente vincolante, e che almeno 75 CEO e presidenti di grosse aziende da tutto il mondo hanno firmato, tra cui Sundar Pichai di Google/Alphabet, Brad Smith di Microsoft, Jack Dorsey di Twitter e Mark Zuckerberg di Facebook.

Tra i grandi assenti spiccano Amazon e Apple. Su quest’ultima le indiscrezioni sono contrastanti: alcune fonti dicono che i negoziati siano ancora aperti, altri che Tim Cook e soci abbiano già declinato. Su Amazon invece il “no” è più certo. Ma non è perfettamente chiaro perché: essendo un’iniziativa non vincolante sembra solo controproducente non cogliere l’occasione di farsi un po’ di pubblicità positiva. Per il momento nessuna delle due società ha rilasciato dichiarazioni a riguardo.


Le massime prestazioni al miglior prezzo? Realme X50 Pro, in offerta oggi da Techinn a 502 euro oppure da Amazon a 549 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE