CONDIVIDI:

Samsung Galaxy S21, ecco come dovrebbe essere il sensore di sblocco Tecnoandroid

Più ci avviciniamo a Q1 2021 più le menti degli utenti e dei vari appassionati iniziano a pensare alle possibili innovazioni che con esso arriveranno, ovviamente dopo la presentazione di iPhone 12, il quale da solo ha letteralmente rivoluzionato l’idea di smartphone, soprattutto grazie ad un comparto fotografico rinnovato e ad una CPU di nuova concezione, tocca Samsung rispondere a suon di nuove tecnologie, le quali certamente dovranno prendere corpo in quello che sarà il Galaxy S21.

Come ben sappiamo alcune voci indicano che l’azienda coreana starebbe lavorando a pieno regime per quanto riguarda Galaxy S21, in modo tale da arrivare e Gennaio 2021 con i piani pronti e quindi in forma per presentare al pubblico la nuova serie top di gamma dei propri smartphone.

I rumors in merito al possibile sistema di sblocco

Secondo le ultime indiscrezioni trapelate in rete Samsung Galaxy S21 potrebbe fare affidamento a Bixby per il sistema di sblocco, il tutto integrato in un particolare sensore biometrico per lo sblocco integrato con la One UI 3.1, secondo quanto emerso infatti il colosso coreano vorrebbe inserire il proprio assistente proprietario tra le opzioni di sblocco biometrico, ovviamente a livello dell’apposita voce.

Il rumor non ci offre dettagli in più in merito a come dovrebbe avvenire lo sblocco dello smartphone, ci viene spontaneo pensare alla classica keyword “Hi Bixby” già presente di solito per attivare l’assistente vocale, ovviamente con algoritmi studiati per garantire un tasso di sicurezza elevatissimo e pensati per discernere tra i vari toni di voce onde evitare sblocchi indesiderati da parte di terze persone.

Samsung Galaxy S21, ecco come dovrebbe essere il sensore di sblocco Tecnoandroid