CONDIVIDI:

Foxconn sta pianificando un investimento di 270 milioni di dollari per espandere la sua capacità produttiva in Vietnam, pressata anche dalla volontà di Apple di trasferire parte della produzione di iPad e MacBook al di fuori dei confini cinesi. L’azienda taiwanese starebbe spostando dalla Cina oltre il 30% delle sue linee di produzione. Secondo quanto riportato da Reuters, le linee di assemblaggio dovrebbero entrare in piena attività nel corso della prima metà del prossimo anno nella provincia di Bac Giang.

Le crescenti tensioni commerciali tra USA e Cina stanno continuando a causare massicci spostamenti di equilibri nella cosiddetta “supply chain” globale dell’elettronica di consumo ed anche Apple, come molte altre aziende, ha deciso di diversificare la catena di fornitura. Oltre alla Foxconn, secondo indiscrezioni, anche Pegatron e Compal Electronics starebbero gradualmente espandendo la produzione in Vietnam.

Il rapporto di Reuters non ha indicato quali siano i modelli di iPad o Mac che verranno assemblati in Vietnam, né quale sarà la percentuale della produzione totale che verrà spostata al di fuori della Cina. Mac e iPad, tuttavia, non sarebbero i primi prodotti di Apple ad essere assemblati in questo Paese dove da mesi già si producono gli AirPods Pro.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE