CONDIVIDI:

Enel è disposta a cedere Open Fiber, a patto che Cassa Depositi e Prestiti ne prenda il controllo operativo. Ieri l’amministratore delegato di Enel, Francesco Starace, nel corso della presentazione del piano industriale al 2023 ha sottolineato che “non è una questione di prezzo, ma soltanto di dettagli“.

“Da sempre abbiamo detto che il nostro compito in questa avventura cominciata quattro anni e mezzo fa era di cablare il Paese e far partire un processo che altrimenti non sarebbe mai partito. Ci siamo riusciti. L’obiettivo successivo è monetizzare, come abbiamo detto da sempre di voler fare, poiché il nostro intento non è diventare un operatore telefonico o di media. Quindi mi sento di poter dire: missione compiuta”, ha dichiarato Starace durante l’intervista rilasciata a Milano & Finanza.

L’ANTEFATTO

La rete unica (qui il quadro generale) piace al Governo e lunedì scorso la “moral suasion” nei confronti di Enel è stata ribadita con l’ufficialità di una lettera recapitata dal ministro del tesoro, Roberto Gualtieri e da quello dello Sviluppo economico, Stefano Patuanelli, all’AD di Enel. In questa l’auspicio che l’azienda potesse contribuire al successo del piano di creazione di una rete unica.


Il top di Huawei al miglior prezzo? Huawei P30 Pro, in offerta oggi da Mobzilla.it a 460 euro oppure da ePrice a 512 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE