CONDIVIDI:

Xiaomi continua ad inanellare successi a livello mondiale ed europeo (nel Vecchio Continente è all’inseguimento di Samsung). L’avanzata del produttore cinese è certificata dai risultati finanziari del terzo trimestre (concluso il 30 settembre scorso) che si caratterizza per ricavi e utili cresciuti rispettivamente del 34,5% e del 18,9% su base annua.

Più in generale il produttore cinese colleziona ben 15 nuovi record, non solo quelli relativi al fatturato e agli utili, ma anche per quanto riguarda l’espansione dell’ecosistema di prodotti, che ormai va al di là degli smartphone e comprende numerosi dispositivi IoT.

Non che i numeri legati a quello che resta uno dei pilastri del business di Xiaomi si espongano a critiche, sia chiaro: nel Q3 2020 l’Azienda è riuscita a spedire oltre 46 milioni di smartphone (+45,3% su base annua), rispetto al Q3 2019 è aumentato anche il relativo fatturato che rappresenta più della metà di quello totale. Il produttore commenta nella nota ufficiale:


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE