CONDIVIDI:

Solo pochi giorni fa parlavamo di come Huawei avesse fatto appello al governo del Regno Unito affinché riconsiderasse il ban entrato in vigore a partire da questa estate. In attesa di scoprire quale sarà l’esito della richiesta lanciata dalla società di Shenzhen, pare che le ultime notizie provenienti da Londra non siano affatto rassicuranti, stando a quanto riportato da Bloomberg.

L’agenzia di stampa, infatti, cita delle fonti vicine al governo, secondo le quali l’esecutivo starebbe valutando la possibilità di accelerare l’applicazione dei divieti già presi in esame, arrivando a vietare l’installazione di attrezzature Huawei legate al 5G a partire dal prossimo settembre 2021.

Il cambio di programma sembra essere causato dall’intenzione di voler accontentare alcune delle frange più estremiste del partito dei Conservatori – di cui fa parte il Primo Ministro Boris Johnson -, le quali richiedono regole più stringenti e un’azione più decisa nei confronti dell’azienda cinese in cambio del sostegno alla nuova legge sulla sicurezza del settore delle telecomunicazioni che dovrà essere discussa in parlamento tra due settimane.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE