CONDIVIDI:

Con iOS 14 Apple ha introdotto una caratteristica che fino a poco tempo fa era prerogativa di Android: i widget. E conseguentemente ha aperto il suo sistema operativo ad un maggior margine di personalizzazione estetica da parte degli utenti. Ma i possessori di iPhone avevano veramente voglia di poter dare un tocco personale al proprio smartphone?

Stando ai dati raccolti dall’ultimo report di Sensor Tower, una buona fetta sì, e si è data subito da fare: a partire dalla release di iOS 14, a settembre, solo negli Stati Uniti sono ben 13 milioni i download legati alle cinque app dedicate alla personalizzazione dei widget più popolari ( Widgetsmith, Color Widgets, Photo Widget: Simple, WidgetBox, e Photo Widget). Questo significa che indicativamente il 15% dei possessori USA di un iPhone ha voluto mettere mano alla home screen.

Il vero boom c’è stato all’inizio, sulle ali dell’entusiasmo, con le app scaricate 1,6 milioni di volte il 14, e poi altre 3,8 milioni di volte nella settimana successiva, fino al 21. Successivamente, l’effetto novità si è attenuato, e i numeri si sono normalizzati.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE