CONDIVIDI:

Spegne oggi la sua trentacinquesima candelina uno dei software più importanti della storia dell’informatica: il 20 novembre 1985 arrivava infatti nei negozi Windows in versione 1.0. Sostituiva MS DOS, un sistema operativo ancora vecchio stile, con interfaccia testuale e linea di comando. Windows rappresentava una rivoluzione vera e propria: aveva un ambiente grafico, supporto al mouse e organizzava i contenuti in un modo talmente logico e intuitivo che ancora oggi, nonostante la rivoluzione touch e l’avvento degli assistenti virtuali, versioni rivedute e corrette ma fondamentalmente analoghe di quegli strumenti vengono usate per svolgere la maggioranza del lavoro negli uffici.

Forse in pochi lo sanno, ma la prima edizione di Windows fu tutt’altro che un successo: il sistema non era granché ottimizzato – di fatto si potrebbe definire un’interfaccia grafica per DOS, quindi si basava su fondamenta sostanzialmente antiquate. Ben diversa fu la sorte di Windows 3.1, e la consacrazione definitiva avvenne con Windows 95. Non tutte le “ciambelle” di Microsoft sono riuscite col proverbiale buco: basti ricordarsi la pessima reputazione ancora oggi di Windows ME e Windows Vista, e anche Windows 8 possiamo definirlo quantomeno controverso, anche se ha i suoi fan. Con Windows 10, uscito poco più di cinque anni fa, Microsoft ha optato per un cambio di paradigma radicale – un’idea di sistema operativo come servizio, costantemente aggiornato e supportato.

Anche qui, ci sono stati alti e bassi: il modello Windows as a Service ha dovuto subire diversi aggiustamenti, e la promessa di raggiungere il miliardo di utenti attivi entro 2-3 anni è stata clamorosamente mancata per via del fallimento nel settore mobile. Sono anche state introdotte alcune funzionalità software che non hanno avuto il successo sperato, come Paint 3D, Cortana e Contatti (My People), mentre altre hanno avuto bisogno di una ripartenza, come il browser Edge; ma intanto al miliardo di utenti attivi ci siamo arrivati, e non sembra esserci intenzione di fermarsi. Come vi raccontavamo cinque anni fa in occasione del trentesimo compleanno, quando Windows 10 era fresco fresco di presentazione, facciamo un bel ripasso di tutte le principali versioni uscite finora:


Il top di Huawei al miglior prezzo? Huawei P30 Pro, in offerta oggi da emarevolution.it a 460 euro oppure da ePrice a 516 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE