CONDIVIDI:

BNL, Unicredit, Sanpaolo: rischio enorme per chi legge questo SMS Tecnoandroid

conti correnti addio chiavette token

BNL, Unicredit, Sanpaolo

I correntisti BNL, Unicredit ed Intesa Sanpaolo devono prestare particolare attenzione a tutelare la loro sicurezza online. In queste ore, infatti, sta circolando un SMS che potrebbe causare alcuni problemi ad una serie molto nutrita di persone.

 

BNL, Sanpaolo ed Unicredit: la trappola pericolosa di questo messaggio

I cybercriminali della rete hanno messo intenzionalmente in circolazione un finto messaggio, firmato da uno dei principali istituti bancari italiani. I finti messaggi di BNL, Unicredit e Sanpaolo invocano modifiche alle direttive europee per i pagamenti online, le norme PSND2. 

L’obiettivo dei malintenzionati è quello di attirare l’attenzione dei lettori, spingere questi a cliccare su link o collegamenti in allegato per poi aver accesso ad una serie di dati riservati. Anche in questa circostanza, quindi, la tecnica utilizzata è quella del phishing. 

rischi per gli utenti sono molteplici. Nella migliore delle occasioni, i lettori di questi SMS andranno a condividere i loro dati personali, dati che saranno poi rivenduti per scopi pubblicitari. Ulteriore pericolo potrebbe essere l’attivazione in automatico di servizi a pagamento sulla propria rete telefonica TIM, Vodafone, WindTre con relative conseguenze per il credito residuo.

L’occasione peggiore è ovviamente caratterizzata dalla possibile condivisione delle credenziali d’accesso al proprio conto. In questa circostanza, i correntisti BNL, Unicredit, Sanpaolo rischiano di perdere una parte dei loro fondi sul conto.

Dobbiamo ribadire, per trasparenza, che questi SMS nulla hanno a che vedere con le politiche di BNL, Unicredit e Sanpaolo. Gli istituti bancari, difatti, sono parte lesa da parte dei truffatori seriali del web.

BNL, Unicredit, Sanpaolo: rischio enorme per chi legge questo SMS Tecnoandroid