CONDIVIDI:

Rivian ha di recente fornito maggiori dettagli sul debutto dei suoi pickup e SUV elettrici. I piani di sviluppo di questo costruttore americano supportato da colossi del calibro di Amazon sono ambiziosi ma colpisce la notizia riportata da Reuters che riguarda i progetti per l’Europa e la Cina. Infatti, il CEO di Rivian RJ Scaringe ha dichiarato che intende espandersi anche in questi mercati proponendo in futuro pure modelli più piccoli e più adatti ai gusti delle popolazioni europee e cinesi.

Nel frattempo, Rivian conta di lanciare nel Vecchio Continente il suo SUV a batteria R1S nel corso del 2022. In Cina arriverà subito dopo. I futuri modelli specifici per questi mercati debutteranno solo più avanti. La strategia, però, sembra già ben delineata con prodotti ad hoc pensati per i mercati al di fuori di quello americano. Del resto, come ha evidenziato il CEO, non si può non pensare alla Cina e all’Europa come mercati importanti a lungo termine.

Ma c’è di più perché per facilitare questi piani di espansione, Rivian potrebbe costruire delle fabbriche fuori dai confini americani. Possibile, dunque, che in futuro il costruttore possa aprire siti produttivi nei mercati in cui intende espandersi. Attualmente, comunque, il costruttore può contare sullo stabilimento a Normal (Illinois), una volta di proprietà di Mitsubishi. In questa fabbrica, oltre al SUV costruirà il suo pickup elettrico R1T e i furgoni elettrici per le consegne ordinati da Amazon.


Il top di Huawei al miglior prezzo? Huawei P30 Pro, in offerta oggi da emarevolution.it a 460 euro oppure da Unieuro a 615 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE