CONDIVIDI:

Airbnb: l’ex lead design Apple Jony Ive per risollevare l’azienda in crisi Tecnoandroid

Airbnb ha assunto Sir Jony Ive, lead designer di IMac, iPhone, iPad e Apple Watch di Apple, per creare la prossima generazione di prodotti e servizi dell’azienda di affitti di case.

Ive, che ha lasciato la carica di chief design officer di Apple nel 2019, sarà anche incaricato di ridisegnare il sito Web e l’app di Airbnb mentre l’azienda di San Francisco in difficoltà cerca di convincere le persone a viaggiare di nuovo nonostante la pandemia.

Una ventata di aria fresca e novità nel più grande momento di crisi

Brian Chesky, amministratore delegato di Airbnb, ha detto che la società ha firmato una “collaborazione speciale” pluriennale con la società di design di Ive LoveFrom. Chesky ha detto che lui e Ive condividevano la stessa convinzione nel valore e nell’importanza della creatività e del design.

“Ognuno di noi crede non solo nella creazione di oggetti e interfacce, ma anche nella creazione di servizi ed esperienze”, ha scritto Chesky in un post sul blog. “Abbiamo visto come il design può facilitare la fiducia e consentire una maggiore connessione umana, qualcosa per cui le persone sono disperate durante un periodo di solitudine e disconnessione senza precedenti.

“Abbiamo deciso di lavorare insieme attraverso una relazione pluriennale per progettare la prossima generazione di prodotti e servizi Airbnb”.

Ive, che è nato a Chingford, nell’est di Londra, e ha studiato al Politecnico di Newcastle, è stato nominato cavaliere per i servizi di progettazione e impresa nel 2012. È entrato in Apple nel 1992 e ha guidato il suo team di progettazione dal 1996 al 2019.
Airbnb sta lottando di fronte alla pandemia poiché molte persone hanno smesso di viaggiare. L’azienda, che prevede che le vendite del 2020 porteranno meno della metà di quelle raccolte nel 2019, a maggio ha licenziato il 25% del suo personale.

“Stiamo vivendo collettivamente la crisi più straziante della nostra vita, e quando ha cominciato a svilupparsi, il viaggio globale si è fermato”, ha detto Chesky in una nota interna all’epoca. “L’attività di Airbnb è stata colpita duramente, con entrate previste quest’anno inferiori alla metà di quanto abbiamo guadagnato nel 2019”.

Airbnb aveva programmato di fluttuare in borsa quest’anno, ma ha dovuto ritardare l’offerta pubblica iniziale (IPO) e tagliare il prezzo. Alcuni investitori speravano che la quotazione avrebbe valutato l’azienda tecnologica di 12 anni fino a $ 42 miliardi (32 miliardi di euro), anche se il Wall Street Journal ha riportato che l’azienda ha perso quasi 320 milioni di euro nei primi nove mesi dello scorso anno.

Ad agosto ha depositato documenti riservati per l’IPO alla Securities and Exchange Commission, ma non ha specificato l’entità del flottante, il prezzo previsto o il calendario.

I dipendenti di Airbnb spingono da tempo i dirigenti a proseguire con un’IPO perché le stock option concesse al personale di lunga data inizieranno a scadere il prossimo mese. Quelle azioni potrebbero essere inutili se la piattaforma non è negoziata sul mercato pubblico.

Airbnb: l’ex lead design Apple Jony Ive per risollevare l’azienda in crisi Tecnoandroid