CONDIVIDI:

Apple pagherà 113 milioni di dollari negli Stati Uniti per “pratiche commerciali ingannevoli“. Il caso non è nuovo, e riguarda l’obsolescenza programmata dei modelli più datati di iPhone, motivo per cui l’azienda di Cupertino si è già dovuta difendere in passato pagando multe sia in Europa – ad esempio in Francia, 25 milioni – sia negli USA. Proprio oltreoceano Apple ha risarcito i suoi clienti per una cifra complessiva di 500 milioni di dollari.

L’ultima indagine sull’argomento è stata appena conclusa, e come riporta The Washington Post la multa di 113 milioni di dollari sarebbe stata accordata con Apple stessa, pur di porre fine alla vicenda. Sono stati coinvolti 34 Stati più il District of Columbia:

Le grandi aziende del tech devono smetterla di manipolare i consumatori e dire loro tutta la verità sulle loro pratiche e prodotti,


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE