CONDIVIDI:

Saturimetro: un valido strumento nella lotta contro il Coronavirus Tecnoandroid

saturimetro coronavirus

saturimetro coronavirus
Foto di biomedicalcue.it

Nella costante lotta contro il Coronavirus, possiamo fortunatamente sfruttare e utilizzare numerosi strumenti tecnologici. Tra questi, vi è il Saturimetro, ovvero uno strumento molto semplice e piccolo ma che in realtà può indicarci la possibile presenza del virus nel nostro organismo. Questo è infatti possibile dato che è in grado di misurare la frequenza cardiaca e l’ossigenazione del nostro sangue.

 

Saturimetro o pulsossimetro: ecco perché è importante nella lotta contro il Coronavirus

Il Saturimetro, noto anche come pulsossimetro, è uno strumento facilmente reperibile sul mercato e dal prezzo non molto elevato (circa 10 euro). Come già accennato, nonostante sia molto piccolo ed economico si tratta in realtà di uno strumento molto utile anche nella lotta contro il Coronavirus. Nello specifico, questo dispositivo è in grado di rilevare la frequenza cardiaca e soprattutto la quantità di ossigeno presente nel sangue.

Proprio questo ultimo dato è molto importante ed è correlato con il Covid-19. I valori relativi alla quantità di ossigeno nel sangue, infatti, possono in qualche modo segnalare la possibile presenza di problemi ai polmoni e sappiamo che questi ultimi possono subire dei danni a causa del virus che si è diffuso in tutto il mondo durante il 2020. In particolare, è opportuno sottolineare che i valori di ossigenazione nella norma del sangue in persone sane sono pari a circa il 97%, mentre per quanto riguarda gli anziani o persone con altre patologie il valore nella norma è di circa il 94%.

Attraverso questo semplice strumento facilmente reperibile e soprattutto semplice da utilizzare, si potrà quindi controllare se si ha un valore dell’ossigenazione del sangue non a norma e, di conseguenza, si potranno svolgere eventuali controlli legati al Coronavirus.

Saturimetro: un valido strumento nella lotta contro il Coronavirus Tecnoandroid