CONDIVIDI:

Bollo auto a costo zero: la procedura legale per non pagare la tassa Tecnoandroid

bollo auto

bollo auto

Per molti italiani i prossimi mesi coincideranno con la scadenza del pagamento per il bollo auto. Come per le precedenti annate, anche tra fine 2020 ed inizio 2021 è prevista la tassa di possesso per il proprio veicolo a quattro ruote. Anche a causa dell’emergenza sanitaria, però, quest’anno ci sono alcune novità da segnalare.

 

Bollo auto, come richiedere l’esenzione per il proprio veicolo

In primo luogo, c’è da segnalare che dopo lo stop ai pagamenti degli scorsi mesi in dieci regioni (Campania, Calabria, Toscana, Lazio, Marche, Umbria, Emilia Romagna, Piemonte, Lombardia, Veneto e Friuli Venezia Giulia), a breve anche in questi territori saranno riattivati gli uffici per il pagamento del contributo.

Importante è poi il capitolo relativo all’esenzione dal bollo auto. Per il 2021, infatti, la platea degli italiani esenti dalla tassa si è leggermente ampliata.

In primo luogo, non sono chiamati al pagamento del bollo tutti i cittadini con disabilità o diversamente abili, ai sensi della legge 104. In aggiunta, poi, anche i proprietari di veicoli ecologici o sostenibili possono richiedere l’esenzione. Questa misura, in particolar modo, si rivolge agli Italian che hanno acquisto auto ibride auto elettriche negli scorsi mesi. Il pagamento non sarà dovuto per veicoli immatricolati tra il 2019 ed il 2020.

Per quanto concerna la richiesta di esenzione al bollo auto, gli uffici predisposti all’accoglienza delle pratiche restano quelli della propria ragione di riferimento. Pertanto, al fine di richiedere l’autorizzazione al mancato pagamento, è necessario presentare domanda agli uffici ACI regionali. La richiesta deve essere effettuata almeno 90 giorni prima dal giorno d’inizio dei pagamenti.

Bollo auto a costo zero: la procedura legale per non pagare la tassa Tecnoandroid