CONDIVIDI:

Il mercato degli smartphone sulla fascia alta è stato assolutamente poco esaltante nel 2020, dove faccio fatica a trovare qualche prodotto memorabile.

Si è partiti con il singhiozzante Samsung Galaxy S20 Ultra, sul quale Samsung ha osato ma con risultati sotto le aspettative, Huawei ancora immersa nella grana del ban USA, il salto in avanti sui prezzi di Xiaomi con Mi 10 e Mi 10 Pro con il primo che solo nel tempo ha indossato i panni del best buy, LG con un V60 poco incisivo, OnePlus 8 Pro che è piaciuto ma senza portare grosse novità, OPPO Find X2 Pro ai limiti dell’usabilità per dimensioni e peso, ASUS con un buon Zenfone 7 Pro, Google non pervenuta e ora Apple con nuovi iPhone che di veramente nuovo portano solo il Lidar.

Non sono smartphone che funzionano male o che deludono per aspetti in particolare, ma sono prodotti che si riescono a conoscere e inquadrare in pochi minuti dopo l’unboxing: 2-3 aggiornamenti rispetto alla precedente generazione, qualche miglioramento su display o punti deboli dei predecessori e finisce lì, oltre all’immancabile aumento di prezzo.

(aggiornamento del 28 October 2020, ore 00:48)

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE