CONDIVIDI:

Il DVB-T2 sta arrivando, ecco come prepararsi e cosa si rischia Tecnoandroid

DVBT2

Molto presto un cambiamento epocale arriverà nella nostra nazione, stiamo parlando del passaggio dal DVB-T al DVB-T2, un passo obbligato quanto necessario per riuscire finalmente ad uniformarci agli standard europei e che ovviamente andrà di pari passo con lo switch al 5G.

Tale cambiamento porterà degli incredibili benefici al nostro digitale terrestre, infatti grazie al nuovo standard, avremo delle trasmissioni dati molto più potenti e in grado di trasportare una quantità maggiore di informazioni, al punto che le trasmissioni in 8K non saranno più semplice utopia.

Ovviamente viene spontaneo chiedersi cosa per noi utenti cambierà all’atto pratico, le risposte sono più semplici di quanto pensiate, vediamole un po’ insieme.

Nuova TV o nuovo decoder ?

Il passaggio ad un nuovo standard, pone ovviamente come interrogativo fondamentale l’eventuale incompatibilità del proprio televisore, ebbene verificarla non è affatto difficile, infatti vi basterà semplicemente recarvi sul canale 100 o 200 della vostra lista per vedere se il televisore è compatibile.

Una volta visualizzato il canale, se il vostro televisore è compatibile esso visualizzerà il cartello TestHEVCMain10, altrimenti nulla vedrete se non uno schermo nero.

Ma non temete, in caso di mancata compatibilità non rischierete di cambiare il televisore, infatti vi basterà semplicemente installare un decoder esterno che faccia il lavoro necessario, con un risparmio economico ovviamente importante.

Il DVB-T2 sta arrivando, ecco come prepararsi e cosa si rischia Tecnoandroid