CONDIVIDI:

NBA 2K21, rilasciato poche settimane fa per PC e console, è un prodotto di transizione fondato sulle solide basi del franchise, ma che propone pochissime novità. L’unica vera innovazione, il nuovo sistema di tiro, ha generato varie polemiche. La nostra recensione arriva volutamente con un po’ di ritardo perché abbiamo voluto attendere le patch correttive che, almeno sulla carta, avrebbero dovuto migliorare la situazione. Visual Concepts sarà riuscita nell’impresa?

MODALITÀ PER TUTTI I GUSTI

La Mia Carriera, intitolata The Long Shadow, resta il fulcro dell’intera esperienza di gioco e quest’anno ci mette nei panni di Junior, figlio di un apprezzato giocatore di basket che dovrà affrontare la sua scalata verso il successo partendo dalle scuole superiori sino all’NBA.

The Long Shadow racconta con un approccio cinematografico una storia personale fatta di rapporti familiari, amori, delusioni e conquiste capace di integrarsi perfettamente con il gameplay, consentendoci di sviluppare e personalizzare al meglio Junior, partita dopo partita.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE