CONDIVIDI:

Le cuffie true wireless devono assolvere pochi ma precisi compiti: garantire un audio di buona qualità in ingresso e in uscita, comodità, autonomia a sufficienza e comandi semplici. Sopra una certa soglia di prezzo sono diversi i modelli che rispondono a questi punti, ma per emergere davvero serve qualcosa in più che faccia la differenza e Huawei sembra aver trovato la quadra con le nuovissime FreeBuds Pro.

Sono delle in-ear, sia chiaro a tutti, soprattutto a coloro che non amano questa categoria e desiderano un certo grado di libertà quando indossano delle cuffiette. Piaccia o meno questo segmento è sempre più popolato, d’altronde uno degli obiettivi è isolare dall’ambiente esterno e per farlo servono – oltre alle tecnologie di cancellazione/riduzione del rumore di fondo – anche i classici gommini in silicone. Non c’è quindi da stupirsi se le classiche versioni non in-ear siano così ridotte, oltretutto il peso e il fastidio di questi ultimi modelli è sempre minore, il mio consiglio è quindi quello di provare le ultime generazioni per ritarare le proprie preferenze.

Huawei ha aggiunto il suffisso “Pro” per dare subito un indirizzo chiaro al prodotto, al top della folta linea sia nelle caratteristiche sia nel prezzo. Sono di fatto le migliori true wireless che la casa cinese abbia a listino, oggi vi racconto la mia esperienza diretta dopo una settimana di utilizzo piuttosto intenso.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE