CONDIVIDI:

Android: novità Google in arrivo, ecco le chiamate certificate Tecnoandroid

chiamate Android

Il team di Google ha appena annunciato una nuova funzione Android che permette di dire finalmente addio alle chiamate spam ed alle truffe che giungono dai contatti indesiderati.

Grazie a questa inedita implementazione ogni telefonata sarà contrassegnata dal logo dell’azienda e dal motivo della chiamata per una novità presentata dal responsabile Gal Vered all’interno del blog di Google nel contesto dei sistema anti-truffa. Scopriamolo nel dettaglio.

 

Addio chiamate anonime e scoccianti: Google ha trovato la soluzione per l’app Android

Da recenti indagini condotte da RoboKiller si è evidenziato come il 2019 sia stato l’anno dello spam. Quasi 62 miliardi di chiamate invadenti ed inopportune con un incremento netto del 28% rispetto all’anno precedente.

Ripetute proposte e truffe si sono moltiplicate diventando l’incubo di una vasta platea di utenti privati la cui fiducia verso le aziende si è via via incrinata. La funzione “Chiamata Verificata” elimina l’incombenza degli “inconvenienti da cornetta” rappresentando di fatto un identificatore univoco dei contatti. Grande trasparenza con informazioni complete su:

  • numeri di telefono
  • marchio del brand
  • ragione della chiamata
  • simbolo indicatore del controllo affidabilità del chiamante

La funzionalità risulta attiva per l’app Phone preinstallata nei Pixel di Google e per quelli inseriti nel contesto dei device Android One. Ma presto sarà distribuita anche per tutti gli altri device del robottino verde.

Le chiamate certificate arrivano dopo gli SMS verificati per i quali si sono avuti riscontri decisamente positivi nella gestione dei rapporti azienda-cliente in Brasile ed USA. Per le chiamate si inizierà in cinque Paesi tra cui Brasile, Spagna, Stati Uniti, Messico e India che per primi ne potranno usufruire.

Il sistema comprende anche Google Assistant quale intermediario d’azione per il filtraggio delle telefonate tramite Call Screen, opzione che decide autonomamente se rispondere, rifiutare o registrare il contenuto interponendosi all’utente reale.

Android: novità Google in arrivo, ecco le chiamate certificate Tecnoandroid