CONDIVIDI:

La Presidente della Commissione Europea, Ursula Von der Leyen, ha tenuto ieri il suo discorso sullo stato Unione di fronte al Parlamento Europeo. Il punto nodale non poteva che essere il piano per la ripartenza dell’Europa duramente provata dalla pandemia. Lo strumento per farlo passa per il Recovery Fund, il fondo da 750 miliardi di euro che sosterrà l’economia europea e quella delle nazioni più colpite dall’emergenza sanitaria.

La Von der Leyen ha illustrato come verranno usati questi fondi, e una fetta rilevante è destinata al rilancio degli investimenti sul digitale: si tratta di un quinto del Recovery Fund, vale a dire 150 miliardi di euro. Questo sarà il decennio dell’Europa digitale, ha sottolineato la numero uno della Commissione, aggiungendo:

Abbiamo bisogno di un piano comune per l’Europa digitale con obiettivi chiari e definiti per il 2030, ad esempio relativi alla connettività, alle competenze digitali e dell’amministrazione pubblica. E abbiamo bisogno di seguire dei principi chiari: il diritto alla privacy e alla connettività, la libertà di espressione, il libero flusso dei dati e la cybersicurezza.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE