Recensione Honor 10 a 399 euro spiazza tutti (anche Huawei)

CONDIVIDI:

Recensione Honor 10 a 399 euro spiazza tutti (anche Huawei)

Difficile capire quali siano i reali piani ideati nelle stanze segrete del quartier generale di Shenzen, dove Huawei e Honor condividono ben più del dipartimento di Ricerca e Sviluppo. Il brand madre sta ampliando pian piano l’offerta con una moltitudine di dispositivi, il secondo (e più giovane) si mantiene invece su una timeline precisa, ma con prezzi e smartphone più appetibili per la fascia bassa e media. 

Oggi parliamo di Honor 10 e dei suoi cugini prossimi, perchè è evidente come sia nato dal mix di idee prese da uno e dall’altra parte: display IPS LCD in 19:9 da 5.84 pollici ereditato dal P20 Lite e piattaforma hardware del P20, anzi, con qualche Megapixel in più sulla fotocamera principale. La mia non è certo una critica, d’altronde Huawei sta facendo benissimo in Italia e, di recente, si contende lo scettro con Samsung sul numero di unità vendute (notizia ufficiosa), ma bisogna saper scegliere dal mazzo.

DESIGN E L’IMMANCABILE NOTCH

Bisognerebbe dividere questa categoria in due, con la porzione anteriore sempre più simile a causa del notch e delle attuali necessità. Penso al lettore d’impronte che non può ancora esser posizionato sotto al display (come invece fatto su Mate RS) e ruba posto nella cornice inferiore o sulla back cover, oppure alla fotocamera anteriore e i sensori che fanno a pugni con le cornici ultra sottili.


Lo smartphone più richiesto del momento? Samsung Galaxy S8, compralo al miglior prezzo da Amazon a 479 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

CONTINUA A LEGGERE

Potrebbero interessarti anche...