Anche IMAX conferma il calo di interesse per i film in 3D

CONDIVIDI:

Anche IMAX conferma il calo di interesse per i film in 3D

La progressiva perdita di interesse per il 3D è ormai conclamata nel mercato home cinema. I nuovi TV sono quasi tutti privi di questa funzionalità, i canali dedicati sono quasi scomparsi e in generale si percepisce come questa tecnologia sia ormai giunta al capolinea. Il 3D resiste invece nei cinema. Anche in quest’ambito si possono però ravvisare alcune problematiche. Greg Foster, CEO di IMAX (Image MAXimum) ha infatti dichiarato che la compagnia diminuirà il numero di proiezioni in 3D. Sarà dato invece più spazio alle versioni 2D dei film.

Foster ha citato come esempio il caso di “Dunkirk“, il film di Christopher Nolan girato parzialmente in IMAX senza 3D e che ha riscosso un ottimo successo tra il pubblico. I numeri sono del resto inconfutabili: nel 2016 Hollywood ha prodotto ben 68 titoli in 3D, ma secondo quanto riportato dalla MPAA (Motion Picture Association of America), le presenza nei cinema per le proiezioni in tre dimensioni sono calate dell’8%.


Una scelta vincente sotto i 200€? Wiko Fever, compralo al miglior prezzo da Amazon a 158 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

CONTINUA A LEGGERE

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.