Qualcomm: Apple e la CCIA cercano di confondere il giudizio della ITC

CONDIVIDI:

Qualcomm: Apple e la CCIA cercano di confondere il giudizio della ITC

Dopo un paio di giorni di silenzio, Qualcomm torna all’attacco e commenta le dichiarazioni della recente cordata emersa a sostegno di Apple. Come infatti ricorderete, la CCIA, un’associazione che racchiude i principali nomi del mondo dell’elettronica – tranne la casa di Cupertino – ha presentato un documento presso la commissione ITC, alla quale Qualcomm aveva sottoposto la richiesta del ban delle vendite di iPhone negli USA.

All’interno del documento, i membri della CCIA sottolineavano come tale procedura potrebbe portare ad una distorsione del mercato, causando effetti imprevisti, il tutto a discapito del consumatore finale. Oltre a ciò, Intel, già rappresentata dalla CCIA, ha deciso autonomamente di sferrare un ulteriore attacco alla chipmaker rivale, accusandola di abuso di posizione dominante.

Quindi, dopo aver incassato questa serie di attacchi, Qualcomm torna nuovamente sul ring con una dichiarazione che mira a ribaltare la situazione. Secondo la società, infatti, tutte queste lamentele sarebbero solo un tentativo coordinato per confondere la commissione dell’ITC. Qualcomm afferma che il ban di iPhone negli USA non avrebbe alcuna conseguenza negativa sui consumatori, non impedirebbe a Intel di vendere i suoi chip e non avrebbe influenze volte a manipolare il mercato, bensì si tratterebbe soltanto dell‘applicazione delle norme vigenti in USA in materia di brevetti.


Il compatto che non vuole arrendersi dalle ottime caratteristiche? Sony Xperia Z3 Compact è in offerta oggi su a 310 euro oppure da Amazon a 395 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

CONTINUA A LEGGERE

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.