Google Daydream sarà supportato da 11 smartphone entro fine anno

CONDIVIDI:

Google Daydream sarà supportato da 11 smartphone entro fine anno

La piattaforma per la realtà virtuale mobile di Google ha tagliato a maggio scorso il suo primo anno di vita e non si può ancora definire largamente diffusa. A fare nuovamente il punto su Google Daydream è il CEO Sundar Pinchai, da poco entrato a far parte del consiglio di amministrazione di Alphabet. Stando a quanto dichiarato dal dirigente in occasione dell’incontro con gli investitori, tenuto ieri a chiusura del trimestre fiscale, entro fine anno saranno 11 gli smartphone Android con supporto a Daydream.

Allo stato attuale, gli smartphone compatibili con Daydream sono ancora pochi: nell’elenco figurano i due smartphone Pixel di Google, il Moto Z di Motorola, Huawei Mate 9 Pro e Mate 9 Porsche Deisgn, ZTE Axon 7 e Asus Zenfone AR. Nella lista rientrano anche i Galaxy S8 e Galaxy S8+, grazie all’aggiornamento software attualmente in distribuzione a partire dal mercato statunitense.

I modelli non ancora annunciati comprenderanno, verosimilmente, i prossimi dispositivi della gamma Pixel. I limiti alla diffusione di Daydream sono legati alle specifiche hardware che i terminali devono rispettare per gestire in maniera ottimali i contenuti VR con l’apposito visore e il controller annesso. Si ricorda, infatti, che il display del terminale deve supportare, tra l’altro, un refresh rate di 60 Hz e che la potenza richiesta al processore coincide con quella attualmente offerta dai modelli di fascia alta.


Due fotocamere sono meglio di una, meglio Plus? Huawei P9 Plus, in offerta oggi da Tiger Shop a 405 euro oppure da Media World a 479 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

CONTINUA A LEGGERE

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com