SUPERHOT VR: la nostra recensione

CONDIVIDI:

SUPERHOT VR: la nostra recensione

Emerso nel 2016 su PC, SUPERHOT è pronto a tornare in auge grazie al rilascio della versione VR su Playstation 4. Affrontabile tramite Playstation VR, questo curioso sparatutto in soggettiva è in grado di proporre ai giocatori un concept tanto originale quanto accattivante, capace di offrire un esaltante esperienze in realtà virtuale.

GAMEPLAY

Il primo impatto con SUPERHOT è quasi destabilizzante. All’interno di ambientazioni caratterizzate da una forte tonalità tendente al bianco, i personaggi stilizzati in 3D cercheranno di fare la pelle al giocatore, sia con armi da fuoco che a mani nude. Tramite l’utilizzo, obbligatorio, dei due Playstation Move sarà quindi possibile interagire con l’ambiente circostante e cercare, ovviamente, di portare a casa la pelle.

La coppia di controller funge alla stregua delle braccia dell’utente stesso. Tramite il grilletto è possibile afferrare oggetti e sparare, come del resto il tasto dorsale permette di lanciare quanto raccolto in precedenza. In SUPERHOT il tempo viene scandito dal giocatore tramite i propri movimenti. Dopo alcuni momenti di smarrimento iniziale, la meccanica di gioco verrà assimilata in maniera quasi naturale e soprattutto sfruttata alla perfezione. Il consiglio è quello di centellinare i movimenti, pensare bene alla mossa da fare. I cattivi di turno non lesineranno di certo dal cercare di colpirvi, di conseguenza l’attenzione prestata al momento in atto deve essere sempre elevata.


Il più piccolo e potente iPhone di sempre? Apple iPhone SE, compralo al miglior prezzo da Amazon a 309 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

CONTINUA A LEGGERE

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com