Ashley Madison vuol dare solo 2$ a testa ai 37 Mln di partner infedeli scoperti

CONDIVIDI:

Ashley Madison vuol dare solo 2$ a testa ai 37 Mln di partner infedeli scoperti

Nel 2015 scoppia il caso Ashley Madison, piattaforma web di incontri clandestini riservata per uomini e donne sposati. Il gioco è andato avanti per qualche anno, ma due anni fa una breccia si apre sui server della compagnia e malintenzionati rubano così le credenziali di 37 milioni di persone, per lo più uomini. Nomi, cognomi e riferimenti, nel Nord America la piattaforma era estremamente popolare e quelle rivelazioni pubbliche costarono care: un paio di suicidi furono legati agli eventi in Canada, c’è chi perse il lavoro, la moglie o subì estorsioni.

A due mesi da quello scandalo riaffaccia la Ruby Corp, azienda proprietaria del marchio e della piattaforma che vorrebbe pulirsi la coscienza offrendo in tutto $11.8 milioni di rimborsi. Somme distribuite tra le vittime dell’hack, con un massimo di $3500 per chi ha subito le perdite più significative. La cifra offerta dalla Ruby Corp è ridicola se comparata al numero di persone coinvolte ed effettivamente toccate dallo scandalo.

Secondo il Wall Street Journal sarebbero in tutto 6 milioni quelli effettivamente eleggibili per un risarcimento, ma se dovessimo dividere equamente il denaro a loro andrebbero soltanto poco più di $2 a testa. Sembra quasi uno scherzo ma è la pura verità, se consideriamo anche il massimo previsto di $3500 non ci avviciniamo lontanamente all’idea di ricompensa. Chi ha perso moglie e famiglia non accetterà di certo un simile affronto, ma è anche vero che Ashley Madison era un sito d’incontri piuttosto esplicito, e chi lo ha usato inserendo le proprie credenziali sapeva di poter correre un rischio, seppur minimo.


Una scelta che vi fa onore? Honor 5c, compralo al miglior prezzo da ePRICE a 159 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

CONTINUA A LEGGERE

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com