Google Moduli diventa ancora più intelligente e versatile

CONDIVIDI:

Google Moduli diventa ancora più intelligente e versatile

Google ha appena annunciato un corposo aggiornamento per Moduli, uno dei componenti più apprezzati della G Suite integrato anche in Google Drive per utenti privati. Tra le novità spicca il suggerimento dei sistemi di validazione automatica: ciò significa che, basandosi sul testo della domanda, il servizio sarà in grado di suggerirvi automaticamente di inserire un controllo che almeno il formato del dato immesso dall’utente sia corretto (per esempio: se richiedete l’età che sia un numero, se è un sito Web che ci si possa effettivamente collegare ed esista, e così via).

Per gli utenti aziendali c’è poi la possibilità di allegare file in risposta al questionario, ma solo se entrambe le società permettono la condivisione reciproca dei documenti su google Drive. La dimensione massima degli allegati complessivi è di 1 GB per form, con la possibilità di effettuare un upgrade fino a 1 TB.

Proseguiamo con la possibilità di salvare alcune preferenze come predefinite – molto utile se si producono spesso form con le stesse caratteristiche – e il nuovo modulo “griglia di checkbox”. Offre una maggior flessibilità per domande che sarebbero troppo spesse da rispondere con una singola serie di checkbox: le immagini qui di seguito ritraggono un esempio piuttosto efficace, in cui si possono specificare sia gli orari sia i giorni in cui si è disponibili per qualcosa.


L’atipico che non delude in Italia? Meizu MX6 è in offerta oggi su a 215 euro oppure da ePRICE a 278 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

CONTINUA A LEGGERE

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com