Cina: 200 giorni di isolamento per simulare la vita su un altro pianeta

CONDIVIDI:

Cina: 200 giorni di isolamento per simulare la vita su un altro pianeta

La nuova corsa allo spazio è ormai in atto e, tra i tanti attori coinvolti nella sfida che porterà l’uomo a superare l’orbita lunare, la Cina svolge senza dubbio un ruolo da protagonista. Non si tratta solo dello sviluppo di nuovi sistemi di propulsione e di veicoli in grado di sostenere il lungo viaggio sino a Marte, ma anche della preparazione psicologica dei futuri astronauti, i quali dovranno essere pronti ad affrontare lunghi periodi di isolamento e con scarsissime risorse a disposizione.

Ed è proprio quest’ultimo aspetto ad essere stato preso in considerazione da 4 universitari di Beijing (Pechino), i quali si sono resi disponibili per partecipare ad un esperimento di isolamento che durerà ben 200 giorni, conosciuto come Lunar Palace 365. Durante lo svolgimento del test, il quartetto si dovrà sopravvivere esclusivamente con le stesse risorse disponibili sulla Luna o su Marte, simulando un’esperienza di vita al di fuori della Terra.

Questo significa che dovranno procurarsi l’ossigeno attraverso un quantitativo limitato di piante, riciclare ogni liquido (proprio tutti) al fine di ricavare l’acqua necessaria al proprio fabbisogno, adattarsi all’assenza prolungata di luce solare e alla vita solitaria in uno spazio ristretto.


Il più piccolo top gamma 2016 che accontenta tutti? Samsung Galaxy S7, in offerta oggi da Infotel Italia a 395 euro oppure da ePRICE a 439 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

CONTINUA A LEGGERE

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com