RECENSIONE DJI SPARK: tutto quello che dovete sapere | Limiti volo e Regole

CONDIVIDI:

RECENSIONE DJI SPARK: tutto quello che dovete sapere | Limiti volo e Regole

E dopo tante prove, test e cercare di dare un senso a questo “drone”, sono finalmente pronto a mostrarvi la recensione del DJI Spark. Su internet esistono già moltissimi test ma ho preferito prendermi del tempo per due motivi principali: capire le norme a cui, in teoria, dovrebbe sottostare questo Spark e offrirvi una recensione da utilizzatore di droni e quindi disincantato dall’originalità del prodotto.

DOVE E COME POSSO USARE SPARK IN ITALIA

La prima domanda che ci si dovrebbe porre prima dell’acquisto di un Drone o Quadricottero nel nostro caso, è: dove e come posso usarlo? Rispondere a questa domanda in modo sintetico è praticamente impossibile ma in questo paragrafo cerco di schematizzare al massimo la questione lasciandovi l’approfondimento linkato alla fine.

  • Dando per scontato che l’acquirente tipo di Spark utilizza il prodotto solo per scopi ricreativi o sportivi (viceversa si entra in un altra sezione infinita della normativa), in teoria non serve alcuna attestato per volare a patto che lo si utilizzi in aree private e senza persone intorno.
  • Data però la natura commerciale dello Spark e il suo essere un “selfie Drone” è davvero difficile pensare che chi acquista questo prodotto lo utilizzi sono nel proprio giardino. Dunque se utilizzate il prodotto in presenza di altre persone e/o in luoghi pubblici, sappiate che c’è il rischio di violare la disciplina che regola il volo degli aeromodelli.
UN DRONE UTILIZZATO PER SCOPI RICREATIVI O SPORTIVI È CONSIDERATO NELLA CLASSIFICAZIONE DEGLI AEROMODELLI E COME TALE PUÒ ESSERE UTILIZZATO SOTTO IL CONTROLLO VISIVO, AL DI FUORI DELLE AREE URBANE, AD ALTEZZA MASSIMA DI 70 METRI E NEL RAGGIO DI 200 METRI E PER RISULTARE INNOCUO DEVE AVERE UNA FORZA DI IMPATTO BEN DEFINITA. PER QUANTO RIGUARDA LO SPAZIO AEREO NON DEVE INTERESSARE LE CTR, LE ATZ E DEVONO TENERSI AD ALMENO 5 KM DA UN AEROPORTO”
  • DJI Spark pesa 300 grammi ma per essere considerato inoffensivo deve volare con i paraeliche che portano il peso totale a 318 grammi circa. Questo impedisce allo Spark di essere considerato un giocattolo, se usato per fini diversi da quelli ricreativi e sportivi, entrando all’interno della normativa Enac che regolamenta i droni tra i 300 grammi e i 2KG.
  • L’Enac, sotto richiesta e con le specifiche documentazioni, potrebbe rilasciare un attestato che certifica la non pericolosità di un velivolo tra i 300gr e i 2KG calcolando il peso e la velocità dell’aeromodello e la conseguente forza di impatto esercitata in caso di caduta. Il problema è che anche se lo Spark rientrasse nei parametri di sicurezza, essendo un quadricottero, difficilmente l’Enac vi darà questa certificazione data la presenza di eliche posizionate in tutto il perimetro e quindi considerate pericolose anche con i paraeliche.
  • Se non vi bastassero queste norme, sappiate che come da regolamento dell’Enac, la presenza di una videocamera rende lo Spark potenzialmente idoneo a svolgere attività diverse da quelle ricreative e sportive, con i conseguenti effetti in termini di disciplina.
  • Infine, dato che lo Spark può essere utilizzato con telecomando e superare i limiti di volo a vista sfruttando anche lo streaming video, in questo caso rientra in una regolamentazione ancora più severa che prevede non solo la licenza ma eventuali permessi e piani di volo da comunicare preventivamente.

Come avrete capito, lo Spark per quanto pubblicizzato sempre in luoghi pubblici, con persone e paragonato erroneamente ad un giocattolo o prodotto innocuo, è di fatto un dispositivo che in Italia è regolamentato in modo preciso e che fa delle sue potenzialità un limite enorme se si vogliono rispettare le regole vigenti nel nostro paese.


Lo Smartphone Samsung più desiderato? Samsung Galaxy S7 Edge, compralo al miglior prezzo da Stockisti a 469 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

HDblog.it

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com