Windows 10, parte del codice sorgente finisce in rete

CONDIVIDI:

Windows 10, parte del codice sorgente finisce in rete

Una parte del codice sorgente di Windows 10 è stato diffuso in rete la settimana scorsa. I file relativi ai driver USB, WiFi e storage sono stati pubblicati presso il sito Beta Archive, che tiene traccia delle release di Windows e chiede ai membri che accedono gratuitamente all’archivio privato FTP contenente numerose build del sistema operativo di Microsoft di contribuire condividendo risorse utili. Il materiale trapelato fa parte dello Shared Source Kit di Microsoft. E l’azienda conferma che la notizia è fondata e che si tratta proprio di codice sorgente della più recente release di Windows:

La nostra analisi conferma che questi file sono effettivamente una porzione del codice sorgente della Shared Source Initiative utilizzato dagli OEM e dai partner

Non c’è consenso unanime sull’esatto ammontare del codice trapelato in rete: The Register afferma che sono stati diffusi ben 32TB di dati, comprese build di Windows mai rilasciate, mentre The Verge sottolinea che la maggior parte del materiale era stato pubblicato da mesi, se non anni. Altro dato contrastante riguarda la gravità del leak, secondo la prima fonte è si tratterebbe del più rilevante dai tempi della diffusione del codice sorgente di Windows 2000 avvenuta nel 2004, mentre sempre secondo The Verge, la quantità dei dati diffusi è relativamente minore.


Top gamma Sony al gusto prezzo? Sony Xperia Z5 è in offerta oggi su a 346 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Microsoft conferma che parte del codice sorgente di Windows 10 è stato diffuso in rete tramite canali non autorizzati.HDblog.it

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com