L’arrivo di iPhone 8 riduce le scorte nella fornitura mondiale di DRAM e NAND

CONDIVIDI:

L’arrivo di iPhone 8 riduce le scorte nella fornitura mondiale di DRAM e NAND

Settembre si avvicina giorno dopo giorno e, assieme alla fine dell’estate appena iniziata, porterà con sé il nuovo iPhone 8. Tuttavia, nonostante manchino ancora diversi mesi, sembra che il mercato stia cominciando a sentire i primi effetti di questo terzo iPhone, dal momento che, stando alle dichiarazioni degli analisti, le scorte di memorie DRAM e NAND stanno cominciando a scarseggiare.

Apple, da sola, è infatti responsabile dell’acquisto del 18% di tutte le memorie presenti sul mercato globale, motivo per cui le recenti mosse della casa di Cupertino stanno facendo impensierire gran parte degli OEM minori. Infatti, la combinazione di aspettative di vendita più elevate – si parla di circa 100 milioni di iPhone nel 2017 unita alla possibilità che Apple incrementi i tagli di memoria per portarli in pari con quelli dei nuovi iPad (quindi 64/256/512GB), stanno causando un forte calo della disponibilità di memorie NAND e DRAM in tutto il mercato.

Questo scenario non dovrebbe coinvolgere i produttori più grandi come Samsung, visto il suo importantissimo ruolo nel mercato delle memorie. Tuttavia pare che stia spingendo tanti OEM minori a firmare accordi per forniture di lungo periodo, arrivando a pagare cifre più alte pur di garantirsi una fornitura di chip a 6 mesi, contrariamente ai tradizionali contratti mensili.


Il più piccolo e potente iPhone di sempre? Apple iPhone SE, compralo al miglior prezzo da Stockisti a 289 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

L’arrivo di iPhone 8 sembra portare con sé delle importanti problematiche per la fornitura mondiale di DRAM e NAND. Si riducono le scorte e i prezzi salgono.HDblog.it

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com