Apple torna all’attacco: il modello di business di Qualcomm è scorretto

CONDIVIDI:

Apple torna all’attacco: il modello di business di Qualcomm è scorretto

Arriva una nuova puntata dello scontro legale tra Apple e Qualcomm. Questa volta è la società di Cupertino a tornare alla carica, affermando che il modello di business del chipmaker è scorretto e che il compenso corrisposto, per unità venduta, è del tutto irregolare.

Stando alle dichiarazioni di Apple, pare che Qualcomm forzi i propri clienti a firmare un accordo di licenza prima della vendita dei chip. In questo modo, la casa ottiene un guadagno doppio, derivante sia dalla vendita fisica dei chip che da una percentuale del prezzo di vendita finale del prodotto che serve a coprire i costi di licenza.

Appellandosi ad una precedente causa tenuta contro il produttore di stampanti laser Lexmark, Apple sostiene che Qualcomm dovrebbe ricevere un solo pagamento, proveniente o dalla vendita dei chip o dalla concessione in licenza, ma non entrambi. Per questo motivo, la società di Cupertino richiede di poter continuare ad acquistare i modem Qualcomm senza che vengano applicati i costi di licenza, bensì esclusivamente quelli relativi alla vendita del chip in questione.


Due fotocamere sono meglio di una, meglio Plus? Huawei P9 Plus, compralo al miglior prezzo da Stockisti a 419 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Continua la battaglia legale tra Apple e Qualcomm. Questa volta la casa di Cupertino risponde attaccando il modello di business di Qualcomm, ritenuto scorretto.HDblog.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

5 × 2 =

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com