Whatsapp, i trucchi e i consigli per personalizzarlo su Android ed iOS

CONDIVIDI:

Whatsapp, i trucchi e i consigli per personalizzarlo su Android ed iOS

Whatsapp, i trucchi e i consigli per personalizzarlo su Android ed iOS
Tecnoandroid

Come funziona WhatApp, lo sappiamo più o meno tutti. Come possiamo, però, personalizzarlo secondo il nostro gusto e le nostre esigenze?
Prima di suggerirti qualche trucchetto, ti invitiamo a tenerti alla larga dai client non ufficiali per WhatsApp. Soprattutto per i dispositivi Android, si trovano in commercio numerose applicazioni che promettono personalizzazioni uniche; si tratta, purtoppo, spesso di programmi dannosi che non incassano la fiducia di Whatsapp: chiediti sempre se l’applicazione si integra con WhatsApp o, semplicemente, ti offre del contenuto che potresti scaricare per conto tuo.

Oltre alle personalizzazioni di base, molte delle quali sono legati all’accessibilità per chi è portatore di una disabilità (la grandezza dei caratteri di scrittura, le impostazioni di notifica dei messaggi, tramite suono o vibrazione) WhatsApp è personalizzabile in molti dettagli.

Primo fra tutti, è il profilo utente: in esso ti è possibile attribuire un nome e una immagine al numero che ai registrato; quelli saranno le informazioni principali che gli altri leggeranno di te e viceversa. Da poco è possibile anche registrare un breve video, detto “Stato” che rimarrà on-line solo 24 ore; inoltre, puoi scegliere il messaggio di benvenuto che i tuoi amici leggeranno, quando ti cercheranno fra i contatti, di base è “Hey there! I am using WhatsApp”, ma potrai modificarlo come preferisci, aggiungendo anche le famose Emoij.

Whatsapp, i trucchi che “forse” non conoscevi

Una volta entrato in chat, ti sarà concesso di cambiare lo sfondo sul quale appaiono i vari messaggi: dal canonico (e un po’ triste) grigio potrai spostarti su alcuni wallpaper che la app ti propone di sistema fra alcune fantasie e alcune tinte unite, oppure optare fra le foto che hai nel dispositivo. A seconda dello smartphone che stai utilizzando, questo processo prevede alcune piccole varianti, ma sarà sufficiente entrare nella sezione “Impostazioni” della app e tutto risulterà semplice e intuitivo.

A livello di privacy, forse uno delle personalizzazioni più utili della piattaforma, ti sarà possibile decidere se permettere ai tuoi contatti di vedere i tuoi accessi, oppure no. Proprio sotto il nome, accanto alla piccola immagine che hai scelto per caratterizzarti, mentre scrivi compare lo status “sta scrivendo“. Oltre a quello, la striscia informa i tuoi contatti sull’ultimo tuo accesso alla app.

Perché questo dettaglio diventi riservato ti basterà accedere di nuovo alla sezione “Impostazioni” del tuo account ed entrare in “Privacy“; a seconda di come imposterai i vari livelli di riservatezza, i tuoi contatti e tutti gli altri utenti di WhatsApp avranno o meno la possibilità di leggere alcuni dettagli. In ultimo, in questa sezione del tuo profilo, se vorrai potrai liberarti del gioco celle famigerate spunte blu. Ormai è un piccolo mantra: grigie è arrivato, blu l’ha letto. Si parla di messaggi e di quei piccoli segnetti che lo accompagnano e ci condizionano l’esistenza: se sono grige, il messaggio e solo arrivato, se sono blu, il destinatario lo ha anche letto. Se non vuoi che gli altri sappiano quando accedi e quando leggi gli sms di WhatsApp, allora imposta in modo adeguato il tuo profilo e sarai salvo.

Se hai un dispositivo Android, però, e ti diverti a personalizzare la tua multipiattaforma, ti consigliamo alcune app che, scaricate, potrano farti sbizzarrire. La prima è BGWhatsapp: quest’aggiornatissima APK che incorpora un dizionario di oltre 100 lingue, ti permetterà di usufruire di nuove emoij, ma anche di supportare status lunghi 255 caratteri; avrai la possibilità di inviare sms a oltre 600 contatti contemporaneamente. Ti sarà possibili, inoltre, settare un codice personale per la lettura di ogni chat, senza il pericolo di ban dalla app ufficiale, inoltre, potrai inviare lo stesso file multimediale fino a 90 utenti contemporaneamente.

Ti sarà utile: BGWhatsapp, come scaricarla ed utilizzarla

Se sei, invece, WhatsApp-dipendente, WhatStat è la app giusta per te: avrai sotto controllo tutte le statistiche inerenti a chi ivia e chi riceve di più, in quali giorni e a che ora in grafici mensili e settimanali. E se gli sms sono troppi, WCleaner fa pulizia dei file multimediali. Con questo accessorio puoi visualizzare, salvare e cancellare ciò che i tuoi amici hanno condiviso con te e risparmiare spazio sul tuo Android.

Whatsapp, i trucchi e i consigli per personalizzarlo su Android ed iOS
Tecnoandroid

Whatsapp, i trucchi e i consigli per personalizzarlo su Android ed iOS
Tecnoandroid

Come funziona WhatApp, lo sappiamo più o meno tutti. Come possiamo, però, personalizzarlo secondo il nostro gusto e le nostre esigenze? Prima di suggerirti qualche trucchetto, ti invitiamo a tenerti alla larga dai client non ufficiali per WhatsApp. Soprattutto per i dispositivi Android, si trovano in commercio numerose applicazioni che promettono personalizzazioni uniche; si tratta, […]

Whatsapp, i trucchi e i consigli per personalizzarlo su Android ed iOS
Tecnoandroid

Dario

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.