OneDrive, arrivano Placeholder 2.0 per chi ha l’ultima build di W10 IP

CONDIVIDI:

OneDrive, arrivano Placeholder 2.0 per chi ha l’ultima build di W10 IP

Finalmente chi aspettava dai tempi di Windows 8 il ritorno dei file placeholder su OneDrive oggi avrà la possibilità di provarli in anteprima. Microsoft ha reso disponibile un aggiornamento dell’applicazione che li abilita, ma solo sulla build Insider 16215 di Windows 10 (e più recenti, naturalmente, anche se ancora non ce ne sono). Potete scaricarlo e installarlo manualmente anche subito (LINK DIRETTO), oppure aspettare la distribuzione automatica nelle prossime ore.

I Placeholder si chiamano ora File On-Demand, e funzionano esattamente come funzionavano in Windows 8; ci sono tuttavia alcuni miglioramenti che li rendono più chiari e semplici da usare – un problema che era stato molto sentito ai tempi. I file presenti su OneDrive vengono visualizzati in Esplora Risorse indipendentemente dalla loro presenza o meno sull’hard disk locale; la colonna Status (sempre in Esplora Risorse) indica se sono disponibili in locale, su cloud o se sono in fase di sincronizzazione. I file, anche quelli online, possono essere aperti e modificati (da ogni tipo di app, sia Win32 sia UWP) come se fossero in locale; di fatto vengono scaricati temporaneamente prima dell’apertura. L’ovvio vantaggio è che, fino a quel momento, non occupano spazio.

Gli stati possibili per i file sono quattro (di seguito le rispettive icone):


Lo Smartphone Samsung più desiderato? Samsung Galaxy S7 Edge, compralo al miglior prezzo da Stockisti a 469 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

I Placeholder si chiamano ora File On-Demand, e funzionano esattamente come funzionavano in Windows 8; ci sono tuttavia alcuni miglioramenti che li rendono più chiari e semplici da usare – un…http://hdblog.it/feed/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

quattro − 1 =

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com