GoPro taglia il 15% del personale e chiude la divisione “entertainment”

CONDIVIDI:

GoPro ha annunciato una pesante operazione di ristrutturazione volta a riportare i conti in ordine. Le difficoltà in cui versa la compagnia sono del resto note. Il piano presentato per uscire dalla crisi prevede il licenziamento del 15% del personale e la chiusura della divisione “entertaintnment”. Vi sarà inoltre un importante cambiamento anche a livello dirigenziale. Tony Bates, presidente della compagnia, lascerà GoPro a fine anno. La dichiarazione di Bates è la seguente:

Il tempo che ho trascorso presso GoPro è stato un’esperienza incredibile. Nei passati tre anni GoPro ha registrato enormi progressi a livello tecnologico, software e come crescita internazionale. Oggi GoPro possiede un solido gruppo dirigente fortemente concentrato su sul core business e la redditività.

GoPro non ha però comunicato solo dati negativi. A quanto pare le vendite del “Black Friday” sono state un successo negli Stati Uniti. Il numero di action cam vendute nel 2016 è stato superiore del 35% a quello registrato nel 2015. Anche le vendite dirette tramite il sito web sono andate quasi altrettanto bene: si parla di un incremento del 33% su base annua. Secondo gli analisti di NPD Group, la Hero 5 Black è il dispositivo “Digital Imaging” più venduto negli USA dal 2 Ottobre (data del suo arrivo sul mercato).


Poca spesa per massima resa? Meizu m3 è in offerta oggi su a 118 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com